Storia

 

Non è facile iniziare a raccontare di questi primi anni…

467436_10151622211015100_1314169972_o

I primi eroi che hanno iniziato questa avventura…

prima di tutto perché sono successe talmente tante cose che è difficile riordinare le idee e mettere assieme una bella storia…
Ma questa, in qualunque maniera la si voglia raccontare, è una storia bellissima!
E’ una storia iniziata da un primo gruppo di allenatori di Checco L’Ovetto, di genitori che attraverso il minirugby praticato dai figli hanno cominciato ad appassionarsi a questo sport stupendo.
E’ una storia iniziata dalla voglia di mettersi in gioco di alcuni ex giocatori, che dopo aver passato tutta la loro vita rugbystica in trasferta hanno deciso di creare una squadra per poter avere i colori di casa loro; ma sopratutto per realizzare il sogno di portare il Rugby anche agli adulti, anche agli “old”, anche a tutti quei ragazzi che non avevano avuto la possibilità di iniziare quando erano bambini.

Creare una squadra è sopratutto creare una famiglia, un rifugio dove trovare qualcuno con cui condividere una passione senza giudizi, è un luogo dove tutti, dal più giovane al più vecchio, hanno la stessa importanza…dove le differenze e i contrasti vengono lasciati fuori dalla porta dello spogliatoio e dove tutti meritano lo stesso rispetto.

touche

…e uno dei tanti momenti di gioco!

Ma come per tutte le cose belle, non è stato facile realizzare tutto ciò.
All’inizio non è stato facile trovare altri partecipanti fuori da quel primo nucleo e in tanti momenti ci siamo scoraggiati per un allenamento in cui eravamo troppo, troppo pochi.
Non è stato facile nemmeno imparare a gestire un’associazione sportiva da zero, con tutti gli impegni e le difficoltà che si sono presentate ogni giorno.
Non è stato facile decidere di resistere e non mollare nei momenti in cui non vedevamo nessun futuro per questa squadra.

Ma oggi, dopo tre stagioni, possiamo dire che ne è valsa la pena ogni giorno.
Ne è valsa la pena perché ad ogni allenamento si presenta qualcuno di nuovo che vuole provare ad avvicinarsi per la prima volta a questo sport, oppure per riprendere in mano una passione mai sopita.
Ne è valsa la pena perché riusciamo finalmente ad allenarci in quasi trenta persone.
Ne è valsa la pena perché stiamo partecipando al secondo campionato CORV di cui siamo anche i fondatori.
Ne è valsa la pena perché così non è andata sprecata una goccia di tutta la fatica, l’impegno, la perseveranza e la passione spesa fino ad ora.
Quindi non ci resta che usare questo spazio per ringraziare tutte le persone che hanno reso possibile tutto questo, tutti gli amici delle altre squadre che ci hanno supportato, incoraggiato e accolto quando eravamo troppo pochi per allenarci da soli.
E possiamo finalmente dedicare tutti questi risultati a tutti noi, che ci abbiamo creduto e che ogni giorno abbiamo dato il massimo per veder sbocciare questa squadra.
Grazie davvero St. Peterfield Rugby Amateurs!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...